Aprile 2024
Installazione Nuovo Macchinario Taglia-pacchi

Dopo 1 anno di attesa finalmente abbiamo installato il nuovo macchinario Taglia Pacchi il quale grazie alla tecnologia avanzata ci permette di avere una maggiore precisione di taglio e maggiore sicurezza per l'operatore il quale una volta caricato il pacco deve solamente avviare il ciclo, reggiatura posizionamento e taglio sono completamente automatici e non prevedono la presenza dell'operatore stesso. Nella predisposizione per tale macchinario abbiamo provveduto a installare nuovi impianti di illuminazione a Led, impianto d'aria compressa certificato e Insegna Retroilluminata per essere facilmente individuabili anche dalla tangenziale esterna. 

Chiusure Straordinarie

Avvisiamo tutti i clienti e fornitori che M-Imballaggi SRLS osserverà le seguenti chiusure straordinarie:29Marzo - Anticipo di Pasqua
10 Aprile - Festa di fine Ramadan
Dal 26 Aprile al 1 Maggio - Ponte 

Febbraio 2024

Foto ricordo

Abbiamo avuto l'onore di contribuire all'acquisto di questo mezzo che sarà affidato al Centro Maieutica al fine di agevolare gli spostamenti dei ragazzi che sono ospitati quotidianamente e contribuiscono alla realizzazione di progetti in cui vi è la persona al centro

Città Impatto Positivo

Il Progetto CITTA’ AD IMPATTO POSITIVO nasce per supportare la nascita e la gestione di Progetti e servizi di utilità sociale, grazie alla costruzione di una solida rete tra Società, Enti e persone che decidono di lavorare insieme con un unico obiettivo Comune: il miglioramento di vita di tutti i cittadini, in particolare di quelli più fragili.


Un dono che conta

Quest'anno M-Imballaggi ha compiuto una scelta di cuore. Invece di omaggiare i nostri clienti con un ricordo ludico di fine anno, abbiamo devoluto il doppio del solito budget alla FIMARP a memoria di Leonardi Gian Lugi
Vi sono malattie ancora poco conosciute e aiutare la ricerca e le associazioni che stanno vicino ai malati e ai loro famigliari, ci sembrava giusto e lo abbiamo fatto.
Grazie comunque per la comprensione, la fiducia e la collaborazione avuta in questo anno, a tutti i fornitori e clienti e lo staff dalla proprietà.



Festività Natalizie

M-Imballaggi osserverà chiusura per festività natalizie dal 22 Dicembre 2023 al 01 Gennaio 2024 Compresi. Buone feste a tutti!

Chiusura Straordinaria del 15/9

Al fine di alleggerire il carico di lavoro ai nostri collaboratori, in un progetto di miglioramento della vita lavorativa all'interno dell'azienda è stata acquistata una Gru a bandiera per la movimentazione dei carichi. Per questioni di sicurezza del personale addetto al montaggio e dei nostri collaboratori il giorno Venerdì 15 Settembre l'azienda sarà chiusa durante l'installazione della stessa.
La produzione ripartirà il giorno 18 Settembre.

Chiusura Estiva 2023

Informiamo tutti i clienti che osserveremo periodo di chiusura per ferie dal 5 al 27 Agosto COMPRESI. Buone Vacanze a tutti!!!!

Chiusure Straordinarie Aprile 2023

Avvisiamo Clienti e Fornitori che Nel mese di Aprile M-IMBALLAGGI sarà chiusa in via straordinaria nei giorni 24 e 28 per riposare caricarsi e prepararsi ai 3 mesi successivi che storicamente nel mondo sono molto stressanti e carichi di lavoro.Questi giorni si aggiungono al 10 e al 25 che sono giorni di chiusura da calendario.

Marzo 2023

Nella prospettiva di aumentare la qualità del prodotto, migliorare le condizioni di sicurezza con macchinari aggiornati, abbiamo acquistato una tagliapacchi DELTA con data prevista di consegna Aprile 2024....stay tuned

17-03-2023 Nuova Troncatrice automatica

Al fine di proseguire nel miglioramento delle condizioni e limitazione del carico di lavoro del personale, per una maggiore precisione di taglio e velocizzazione dello stesso abbiamo installato un nuovo macchinario prodotto dalla ditta Delta SRL nostro partner ufficiale per quanto riguarda i macchinari per la lavorazione del legno.

13-03-2023 Assemblatore

Nella prospettiva di migliorare le condizioni di lavoro degli addetti, diminuire il carico di lavoro e velocizzare le produzioni, abbiamo acquistato e installato un macchinario di assemblaggio diretto del pallet intero.  

8 Marzo 2023

Auguri a tutte le donne, quelle che sono mamme, quelle in carriera, quelle che stanno bene da sole.Che ogni essere vivente vi rispetti!

Gennaio 2023
Al servizio del cliente

Al fine di rendere il servizio di chiusura imballi presso cliente ci siamo dotati di un mezzo predisposto al carico dell'attrezzatura necessaria. Sempre al fianco del cliente per soddisfare ogni sua esigenza!

Etichettatura Ambientale

Negli ultimi tempi riceviamo notevoli richieste relativamente all'applicazione dell'etichettatura Ambientale.
M-Imballaggi dalla sua nascita rispetta il regolamento che prevede di scrivere sui documenti di trasporto la composizione ( FOR 50 ) in linea con la normativa che prevede:

" Esclusione degli imballaggi terziari dall’obbligo di marchiatura

Si segnala inoltre la pubblicazione della Circolare 17 maggio 2021 della Direzione Generale per l’Economia Circolare del Ministero della Transizione Ecologica che fornisce chiarimenti sull’etichettatura degli imballaggi. In particolare si evidenzia che per gli imballaggi utili al trasporto o imballaggi terziari (tra cui pallets e imballaggi industriali) si considera ottemperato l’obbligo di identificazione del materiale di composizione dell’imballaggio, laddove il produttore inserisca tali informazioni sui documenti di trasporto che accompagnano la merce, o su altri supporti esterni, anche digitali."

Chiusura Festività Natalizie

Augurandovi un Buon Natale e Decente 2023 vi informiamo che M-Imballaggi sarà chiusa per MERITATO riposo dal 23/12 al 02/01/23 Compresi!Alla Prossima!

09/12/2022

Si avvisano tutti i clienti e i fornitori che il giorno 9  Dicembre M-Imballaggi sarà chiusa per Ponte.Ci rivediamo il 12!!!




31 Ottobre 2022

Comunichiamo a tutti i clienti che il giorno 31 Ottobre 2022 produzione e uffici saranno chiusi per Ponte dei Santi.Ci ritroverete pronti e riposati il 02 Novembre.

OTTOBRE 2022 - PELLET

Ci pervengono sempre più richieste di acquisto di pellet, purtroppo noi non siamo in questo settore, possiamo però su richiesta, fornire piccole quantità di sacchi in collaborazione con un nostro collega, per le richieste devono essere effettuate via mail a richiesta.pellet@m-imballaggi.it, in base alle condizioni a noi applicate provvederemo a fare un'offerta.

Orario Speciale per ondata di calore eccessivo

Si informano tutti i clienti/fornitori che dal 25/7 al 5/8 la produzione seguirà orario continuato 06-14 dal lunedì al venerdì. I ragazzi hanno chiesto di poter lavorare in questo orario per questioni di sopravvivenza, carico e scarico soliti orari

Chiusura Estiva 2022

Per riposare il corpo, al fine di ritrovare una stabilità nei pensieri ma soprattutto per essere più carichi al rientro osserviamo un sano periodo di chiusura dal 8 al 19 AGOSTO. Ci ritroverete riposati e sorridenti pronti per ogni Vostra richiesta il 22 Agosto 2021.
Buone vacanze a tutti!

24-06-2022
Patrono

Si avvisano clienti e fornitori che in data 24-06-2022 M-Imballaggi sarà chiusa per festività del patrono.Arrivederci al 27-6-22

Pellet, aumento di prezzo 

Per 15 anni il prezzo del pellet è stato quasi sempre stabile, mentre negli ultimi mesi vi è un preoccupante aumento dei prezzi.

Il pellet è un combustibile che si ricava dalla segatura del legno e che in seguito viene fatto essiccare. Poiché si produce da scarti di legno non trattato può essere utilizzato come biocombustibile.

L’Italia è il primo consumatore di pellet al mondo per usi domestici, anche se lo compra al 85% all’estero. Come le bollette di luce e gas, le materie prime e altri aumenti a causa della guerra tra Russia e Ucraina, anche i prezzi del pellet sono aumentati.

Il problema è la filiera

Come detto in precedenza, nonostante l’Italia sia il primo consumatore di pellet, la provenienza di questo è l’estero. Il consumatore finale lo sa. Ma perché succede questo? Il motivo è semplice.

Il pellet è ricavato dalla lavorazione del legno. Purtroppo, negli ultimi anni, come afferma Annalisa Paniz, direttore generale di AIEL “in Italia dove sono venute meno le industrie di prima lavorazione del legname e, di conseguenza, gli scarti per la produzione del pellet”. Di conseguenza, la produzione non sufficiente a soddisfare il fabbisogno nazionale.

L’intenzione dell’Associazione è quello di rivitalizzare il patrimonio boschivo dell’Italia affinché possa ritrovare la sua indipendenza energetica e soddisfare il bisogno nazionale.
Fonte Claudia Savanelli 


2 Giugno 2022

Si comunica a tutti i clienti fornitori che in data 3-6-22 l'azienda sarà chiusa per ponte. Come ogni anno Giugno e Luglio saranno mesi pesanti tra ordini e caldo quindi ci fermiamo 1 giorno per ricaricare le pile. Facciamo ponte, ci rivediamo il 6 Giugno!
Buona Festa della Repubblica a tutti!

Aprile/Ottobre 2022

Le macchine sono un supporto importante nel lavoro, aiutano l'operatore a velocizzare i tempi e diminuire lo sforzo fisico.Per tale motivo mandiamo in pensione la nostra sezionatrice pendolare OMEC.
In collaborazione con Delta Srl è stata studiata una nuova sezionatrice automatica che riduce lo sforzo fisico dell'operatore del 68% aumentando inoltre la sicurezza.
Diminuire lo sforzo fisico, aumentare la sicurezza: migliorare l'ambiente di lavoro rimane una delle nostre priorità!
Consegna prevista Ottobre 2022......salvo variazioni per mancanza di materie prime che in questo periodo scarseggiano!
Stay Tuned.  

Personalizzazione Paretali

Grazie alla nuova stampante possiamo offrire il servizio di personalizzazione anche dei paretali. Possibilità di stampare nome, codici, logo o QR Code 

28/04/2022
Andamenti di mercato

I prezzi del legno in Germania stanno aumentando a una velocità impressionante.

Questo vale sia per i tronchi che per il legname, ma anche per la pasta di legno, la legna da ardere e i pellet di legno. Le cause sono complesse: la crisi energetica, la mancanza di materie prime e la guerra in Ucraina sono le più importanti.

La crisi energetica e la mancanza di materie prime scaldano il mercato del legno. A febbraio, i proprietari forestali tedeschi hanno ricevuto prezzi più alti del 56% per il legno di abete rosso.

Ad esempio, il legno di pino è diventato il 22% più costoso in un confronto anno su anno.

I prezzi del legno duro come la quercia e il faggio sono recentemente aumentati in modo significativo, nel caso della quercia di due cifre. Il fattore scatenante del rinnovato rialzo dei prezzi non è solo la grave carenza di materiali da costruzione e materie prime, ma anche la crisi energetica in corso.

A ciò si aggiungono le nuove sanzioni che ora sono state approvate contro la Russia, che colpiscono anche le esportazioni russe di legno e stanno anche diradando significativamente l'offerta globale di legno. Secondo i rivenditori, anche i proprietari di caminetti hanno recentemente cercato di acquistare maggiori quantità di legna da ardere.

Secondo le associazioni dei proprietari forestali tedeschi, oltre alle cause macroeconomiche (mancanza di materie prime, crisi energetica), le condizioni meteorologiche all'inizio dell'anno hanno portato anche a una minore attività di taglio. Allo stesso tempo, c'è una domanda da buona a molto buona per quasi tutte le gamme di prodotti. I prezzi sono ad un livello molto alto. E attualmente sono in aumento sia in Germania che in Europa, nonché sul mercato mondiale.

Il prezzo del legname sul mercato dei futures negli Stati Uniti è nuovamente aumentato di circa il 20 percento dall'inizio dell'anno. Anche in Germania, nei primi mesi dell'anno, i prezzi di quasi tutti i tipi di legno sono aumentati notevolmente. Le associazioni di proprietari forestali bavaresi segnalano prezzi di 122 euro/m3 per i tronchi di abete fresco con lunghezza fissa 2b+ per il 2° trimestre. I tronchi freschi di corteccia di scarabeo 2b+ hanno un prezzo di circa 102 euro/m3.

Nel caso del legname lungo, i prezzi dei tronchi di abete rosso 2b+ ammontano attualmente a 125 euro netti per metro cubo. Prezzi in aumento anche per la pineta. Qui i prezzi hanno già raggiunto nuovamente il livello record del 3° trimestre 2021. Il legno di pino della classe di resistenza 2b e della qualità BC è stato scambiato a 80 euro/m3 e oltre, e il trend è in aumento.

E gli osservatori del mercato non credono che questa sia la fine dell'attuale aumento dei prezzi. I termini contrattuali molto brevi fanno prevedere un ulteriore aumento al più tardi entro maggio, secondo la valutazione. Tuttavia, i prezzi del legno sono già a un livello mai visto prima.

(Fonte GWMI)

06-05-2022
Chiusura Straordinaria

Informiamo tutti i fornitori/clienti che venerdì 6 Maggio 2022 l'azienda sarà chiusa in quanto tutto il personale è in un viaggio premio a MIRABILANDIA.Ogni tanto bisogna staccare la mente dal corpo e, prima del periodo di fuoco di pre vacanze, ci concediamo una giornata di relax facendo gruppo in " gita ".
Ci rivediamo il 9 Maggio
RINVIATO PER MALTEMPO

11 Aprile 2022
HELP CHIODI

Carenza di acciaio: l'industria tedesca dei pallet teme tempi di fermo della produzione Un rapporto dell'HPE mostra quanto siano intrecciate le catene di approvvigionamento europee e globali e quali saranno le conseguenze se un importante fornitore di materie prime lascia la comunità internazionale.

I produttori di pallet devono far fronte a una grave carenza di chiodi. Le prime aziende sono già a malapena in grado di soddisfare la loro domanda di pallet e imballaggi. HPE teme che la produzione di alcuni produttori di pallet tedeschi possa fermarsi in poche settimane. Ciò significherebbe una massiccia interruzione delle catene di approvvigionamento in Germania.

Il 90% dei chiodi sono realizzati in acciaio russo I pallet sono essenzialmente realizzati con legname, blocchi di pallet e chiodi. Per un europallet sono necessari 78 chiodi. Secondo i fornitori europei dell'industria HPE, circa il 90% dei chiodi sfusi necessari per i pallet sono realizzati in acciaio russo. A causa delle sanzioni commerciali contro la Russia, non è possibile ordinare forniture fino a nuovo avviso. Ma stiamo cercando alternative.

Il problema: i pallet made in Germany sono prodotti quasi esclusivamente in linee di produzione altamente automatizzate. I chiodi utilizzati richiedono qualità di acciaio che fino ad oggi potevano essere ottenute quasi esclusivamente dalla Russia. Pertanto non possono essere ordinati altrove così rapidamente. Inoltre, non c'è praticamente capacità disponibile per consegne all'estero a breve termine, ad esempio dall'Estremo Oriente. Poiché le macchine di produzione tedesche non possono essere convertite in altri chiodi, qui potrebbero presto mancare milioni di pallet, avverte HPE.

Secondo l'Ufficio federale di statistica tedesco, nel 2021 in Germania sono stati prodotti più pallet che mai. La produzione di pallet è aumentata dell'8% a ben 119,5 milioni di pezzi. Sommato da un surplus di importazione di ben 39 milioni di pallet, il fabbisogno interno lo scorso anno è stato di circa 158 milioni di pallet, che sono stati utilizzati per il traffico merci. La quantità di scatole e di avvolgicavo prodotti è aumentata di ben il 15% ciascuno.

(Fonte GWMI)

14 Marzo 2022
Conflitto in Ucraina - Conseguenze

Pallet EPAL

EPAL prevede carenze e ritardi nelle consegne

L'8 marzo, la European Pallet Association EPAL ha rilasciato una dichiarazione sulla guerra in Ucraina. In un comunicato stampa, l'associazione afferma di aspettarsi che le sanzioni dell'UE contro Russia e Bielorussia abbiano un impatto a lungo termine sul mercato europeo dei pallet.

A causa della guerra in Ucraina, la produzione di europallet EPAL è attualmente sospesa in molte fabbriche del paese. Inoltre, le esportazioni di legno da imballaggio e legno per pallet dall'Ucraina verso l'Europa si sono quasi fermate. A causa delle sanzioni contro Russia e Bielorussia, il legno che in passato veniva esportato in Europa non sarà più disponibile per il settore della lavorazione del legno. Non ci saranno praticamente autisti nemmeno da Ucraina, Russia e Bielorussia, il che probabilmente comporterà ritardi nel trasporto di materiale e pallet, come informa EPAL.

 “La guerra e le sanzioni imposte avranno un impatto anche sulla produzione di europallet EPAL nei paesi dell'UE. In questa situazione, come nei casi di scarsità di legname o di aumento dei prezzi del legno, l'uso di pallet intercambiabili, come gli europallet EPAL, per diversi anni, aiuta a evitare o almeno a ridurre le carenze di pallet. Prevediamo quindi un aumento sostanziale della domanda di nuovi europallet EPAL”, analizza Robert Holliger, Presidente di EPAL. Prevede carenze e ritardi nelle consegne dei nuovi europallet EPAL ai consumatori. Allo stesso tempo, ciò comporterà un notevole aumento della domanda di europallet EPAL usati e riparati di tutte le qualità.

Dirk Hoferer, vicepresidente di EPAL, commenta: "Consigliamo a tutti gli utenti di europallet EPAL e ai loro fornitori di iniziare a pianificare la loro domanda di pallet per l'intero anno 2022 e di ordinare presto gli europallet EPAL. In questa difficile situazione, in cui probabilmente vedremo carenze ancora maggiori di quelle sperimentate nel 2021, gli accordi di consegna a lungo termine e affidabili tra utenti e fornitori di europallet EPAL dimostreranno il loro valore". Questa strategia si è già rivelata efficace nell'evitare interruzioni significative alla logistica dei pallet e dei trasporti durante la carenza di legname del 2021.

Le strozzature previste nella fornitura di legno, insieme all'aumento dei prezzi dell'energia, dei trasporti e delle materie prime, avranno un impatto anche sul prezzo del legname per pallet e degli europallet EPAL.

(Fonte Timber online)

Legname

Prevedibile shock nella catena del valore dei prodotti in legno Le sanzioni europee contro il commercio con Russia e Bielorussia dovrebbero produrre uno shock nella catena del valore dei prodotti in legno. La guerra in Ucraina sta già avendo un impatto sui trasporti e sulle catene di approvvigionamento in diversi paesi.

Allo stesso tempo, l'industria europea del legno comprende le decisioni su un divieto commerciale tra Europa e Bielorussia, come informate dal regolamento (UE) 2022/355 del Consiglio che introduce un divieto su tutti i prodotti del legno provenienti dalla Bielorussia in risposta alla guerra in corso in Ucraina. L'industria prevede che misure simili saranno applicate ai prodotti in legno russi.

I membri hanno anche sostenuto la decisione presa dal PEFC e FSC di classificare i prodotti bielorussi e russi come "legname da conflitto" e quindi non idonei per la certificazione accreditata.

Secondo CEI-Bois, il divieto commerciale causerà gravi conseguenze per l'offerta del mercato europeo. Secondo le statistiche ufficiali, poco meno del 10% del legno tenero segato consumato in Europa nel 2021 proveniva da Russia, Bielorussia e Ucraina. Nel settore del legno duro, i prodotti in quercia originari dell'Ucraina costituivano una quantità significativa. Si prevedono quindi carenze. Si sta lavorando a stretto contatto con le istituzioni dell'UE e i governi nazionali europei per identificare misure di mitigazione sostenibili ed efficienti che potrebbero aumentare l'autosufficienza, aiutare a ridurre le carenze critiche, aumentare il tasso di raccolta, garantire la sicurezza della fornitura di tronchi e cercare di mobilitare il legno esistente risorse per colmare il divario di offerta creato da queste necessarie sanzioni commerciali.

Il divieto al commercio di prodotti in legno avrà un impatto negativo su diverse catene di approvvigionamento industriali critiche, ad es. cibo e medicine che si basano logisticamente su pallet di legno. Molti materiali da costruzione a base di legno, come il compensato di betulla e il legname segato, saranno colpiti duramente, il che a sua volta potrebbe ostacolare la spinta del Green Deal dell'UE a decarbonizzare l'ambiente.

Inoltre, un numero sproporzionato di conducenti di camion europei sono ucraini e ora sono tornati per difendere il loro Paese esacerbando una carenza già esistente di conducenti a causa della pandemia di Covid. Ciò aggiunge una serie di squilibri e altre sfide che stanno già incidendo negativamente sulla logistica internazionale.

Nonostante le aziende stiano già lavorando per far fronte alla situazione attuale, è innegabile che il nostro settore avrà bisogno di interventi immediati da parte dei governi nazionali e delle istituzioni europee su come prevenire una grave carenza di tronchi. L'industria europea del legno spera in una risoluzione rapida e pacifica del conflitto in corso in Ucraina".

(Fonte GWMI)

Pannelli

La Russia ha imposto dal 9 marzo il divieto di esportazione di legno negli Stati Uniti e nell'UE fino alla fine del 2022 Il ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa ha proposto di introdurre un divieto all'esportazione di legno di betulla, tronchi di compensato (materie prime per la produzione di compensato) e pellet verso "paesi ostili" entro la fine del 2022, ha affermato il ministero.

Come segue dal rilascio del ministero, il legno di betulla, i pellet e i fogli da impiallacciatura saranno vietati.

 "La pasta di legno di betulla (la principale materia prima per la produzione della carta) e i pellet, soggetti al divieto, sono beni fondamentali per l'Unione europea. In particolare, i produttori russi di questi materiali rappresentano dal 10 al 15% del loro consumo in Finlandia, il che significa che sarà impossibile sostituirli tutti in una volta. A sua volta, il divieto di esportazione di tronchi di compensato sullo sfondo dei dazi antidumping dell'UE sul compensato finito dalla Russia non consentirà ai produttori europei di aumentare la capacità dei loro proprie imprese a spese delle materie prime russe", ha osservato il Ministero dell'Industria e del Commercio.

L'elenco comprende gli Stati membri dell'Unione Europea, Australia, Albania, Andorra, Regno Unito (compresa l'isola di Jersey e i territori d'oltremare controllati - l'isola di Anguilla, Isole Vergini britanniche, Gibilterra), Islanda, Canada, Liechtenstein, Micronesia, Monaco, Nuova Zelanda, Norvegia, Repubblica di Corea, San Marino, Macedonia del Nord, Singapore, USA, Taiwan, Ucraina, Montenegro, Svizzera e Giappone.

(Fonte GWMI)

Marzo 2022 - Listini in FORTE AUMENTO

Ci troviamo nuovamente in un turbine non gestibile di aumento di costo della materia prima aggravato dalla poca disponibilità su piazza.
Le motivazioni principali sono una domanda superiore alla capacità produttiva dei fornitori, acquisti a prezzi folli da parte di America e Cina, maggiore richiesta da parte dell'edilizia in legno. Ad aggravare la situazione vi è il conflitto in corso in quanto si prevede che mancheranno alle segherie 1.000.000 di mcubi di tronchi da lavorare, Russia e Bielorussia sono i mercati di riferimento per le segherie, avendo bloccato gli SWIFT è un mercato al quale non ci si può più rivolgere. Per non farci mancare nulla gli aggravi di costi dell'energia aumentano i listini per la produzione di segati, il materiale HT e KD si ha un ulteriore aggravio di costi dovuto all'aumento del gas, combustile che alimenta i forni di trattamento del materiale, e l'aumento del costo del diesel incide ulteriormente sui trasporti. Ci auguriamo tutti che la situazione migliori.

23-02-2022

Terminato il processo di personalizzazione del nostro mezzo per le consegne. Saremo facilmente riconoscibili all'ingresso nelle Vostre aziende e nel trasporto dei nostri prodotti.
Un grazie particolare alle Teloni Tosetto per la qualità del servizio offerto.


Febbraio 2022

La personalizzazione del Vs imballaggio diventa possibile.M-Imballaggi si è dodtata di una stampante Ink-jet portatile per la stampa su legno di QR-Code, loghi ed eventuali codici.
A richiesta del cliente possiamo stampare per un'altezza massima di 25mm ma lunghezza senza limiti.

11-01-2022

Ripartiamo con una bella notizia, le consegne saranno fatte con il nostro mezzo, rimangono come giorni di consegna il martedì e il giovedì, l'autista è un nostro dipendente quindi per ogni cosa potete rivolgerVi direttamente anche a lui il quale sarà un ulteriore nodo di collegamento tra noi e il cliente.Ringraziamo comunque la ditta " Trasporti Veloci " e l'autista AMOS che nell'anno precedente hanno svolto nel migliore dei modi l'incarico dei nostri trasporti assicurando ai nostri clienti un servizio egregio. Avendo però un nostro mezzo fermo, ci impegniamo  alla consegna diretta.



2022 - Un nuovo anno

Si riparte con la stessa carica di un anno fa, la stessa speranza che il cammino sia sereno, lo stesso sentimento di gioia per una nuova gara.Con l'augurio che il nuovo anno sia differente in maniera positiva dal precedente, vi ricordiamo che riapriamo il 10 Gennaio pronti a soddisfare ogni vostra richiesta.


Chiusura Natalizia

Saremo chiusi per festività
dal 23 Dicembre 2021 al 09 Gennaio 2022.
BUON NATALE 
E
" ALTERNATIVO 2022 "
A TUTTI I NOSTRI

CLIENTI E FORNITORI
Come sempre grazie per la collaborazione!

25/11/2021

Anche quest'anno nella piazza del nostro paese sarà installata la pista di pattinaggio su ghiaccio, M-Imballaggi è lieta di aiutare alla realizzazione fornendo le palette di sostegno che saranno poste al di sotto della stessa. Ci vediamo in piazza!

18-11-2021
Etichettatura Ambientale

Relativamente all'aumento di richieste da parte della clientela inerenti all'etichettatura Ambientale degli imballaggi abbiamo richiesto agli enti competenti cosa prevede la normativa , di seguito la risposta:

"Buongiorno Sig. Leonardi,

in merito alla sua richiesta sono a girarvi le indicazioni inerenti:

 1-   Proroga entrata in vigore al 31-12-2021

Alla luce della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.120 del 21 maggio 2021 della legge 21 maggio 2021 n.69, che converte in legge il decreto legge 22 marzo 2021 n.41, si comunica che l’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi (marchiatura del codice FOR 50, identificativo del materiale legno, e del codice FOR 51, identificativo del materiale sughero) è sospeso fino al 31dicembre 2021.

 2-   Esclusione degli imballaggi terziari dall’obbligo di marchiatura

Si segnala inoltre la pubblicazione della Circolare 17 maggio 2021 della Direzione Generale per l’Economia Circolare del Ministero della Transizione Ecologica che fornisce chiarimenti sull’etichettatura degli imballaggi. In particolare si evidenzia che per gli imballaggi utili al trasporto o imballaggi terziari (tra cui pallets e imballaggi industriali) si considera ottemperato l’obbligo di identificazione del materiale di composizione dell’imballaggio, laddove il produttore inserisca tali informazioni sui documenti di trasporto che accompagnano la merce, o su altri supporti esterni, anche digitali.

Inoltre, Confindustria sta lavorando con il MITE per una norma che preveda un decreto per l’approvazione di linee guida tecniche per l’etichettatura, in modo da dare certezze agli operatori. Il termine del 1° gennaio 2022 dovrebbe essere rivisto, anche al fine di consentire la procedura di notifica della regola tecnica alla Commissione UE e dare agli operatori il tempo di adeguarsi alle prescrizioni del nuovo decreto.  

 Rimango a disposizione in caso di ulteriori chiarimenti "

Salvo diverse indicazioni che saranno inviate in corso d'opera M-Imballaggi SRLS procederà quindi con l'inserimento delle informazioni sul DDT al fine di ottemperare agli obblighi di legge.

15-10-2021

Facciamo presente che da oggi 15 Ottobre 2021, come da D-L-21-Settembre-2021-n-127, per accedere a tutti gli spazi aziendali è obbligatorio presentare Green Pass. Solo gli autisti esteri saranno esenti ma dovranno seguire le linee guida aziendali per lo scarico disponibili nella sezione REPARTI

27-09-2021

Avviso chiusura stabilimento in data 01-10-2021 Venerdì 1 Ottobre M-IMBALLAGGI sarà chiusa e NON PRODUTTIVA per lavori di sostituzione lampade, il futuro deve essere sostenibile. 
Il passaggio al led aiuta a consumare meno riducendo i costi di illuminazione ma soprattutto implica minor surriscaldamento del pianeta per " creare energia ". Pensiamo al nostro futuro, perchè il futuro è di tutti

23-03-2021

Riportiamo di seguito il link a un interessante articolo della rivista legno 4.0, rivista del settore imballaggio, che alle pagine 11-14 descrive la situazione del legno attuale.https://legnoquattropuntozero.it/numero12/

16-09-2021

Nonostante i prezzi rimangano molto al di sopra della norma, reperire materia prima comincia ad essere meno difficoltoso. Passerà per ora ci accontentiamo.

Chiusura Estiva

Per riposare il corpo,al fine di ritrovare una stabilità nei pensieri ma soprattutto per essere più carichi al rientro osserviamo un sano periodo di chiusura dal 7 al 22 AGOSTO.Ci ritroverete riposati e sorridenti pronti per ogni Vostra richiesta il 23 Agosto 2021.
Buone vacanze a tutti!


17-06-2021

Continua l'aumento dei prezzi della materia prima, peraltro sempre più introvabile.Se vogliamo trovare una lettura positiva possiamo dire che finalmente dopo anni in cui ci siamo sempre sentiti dire che il pallet non deve essere un pensiero, non deve costare nulla perchè a perdere e serve solo per il trasporto, oggi ci ritroviamo con clienti che cominciano a dare la giusta importanza all'imballaggio.
Senza pallet casse e gabbie il prodotto non può essere spedito, il sostegno e la protezione che fornisce è fondamentale.
La gestione di questa situazione sta portando a dare la giusta importanza all'imballaggio ma è  conseguenza di mancanza dello stesso, situazione che lascia molti prodotti a magazzino e mette in seria difficoltà le aziende che hanno il prodotto venduto ma non riescono a consegnarlo.


Giugno 2021
Un futuro Sostenibile

Abbiamo un solo pianeta, lo dobbiamo lasciare migliore di come lo abbiamo trovato.Ognuno di noi può con piccoli gesti, aiutare a migliorarlo e M-Imballaggi ha deciso di incidere sul consumo di plastica e all'interno dello stabilimento installando un distributore di acqua osmotica purificata, dotando ogni collaboratore di 2 borracce personali e predisponendo un sistema di igienizzazione a fine turno delle stesse tramite vapore. Un minor consumo di plastica incide non solo sul costo di energia utilizzata per produrla e riciclarla, ma soprattutto diminuisce CO2 emessa nei trasporti per la gestione


Codice Riciclo FOR50

 Per ogni albero abbattuto per produrre imballaggi di legno, un altro ne viene piantato tutelando così il patrimonio boschivo. Il fatto di recuperare materia prima dai rifiuti legnosi significa anche proteggere l'atmosfera: il legno che va alla discarica emette metano, e rilascia anidride carbonica, due gas tra i principali responsabili dell'effetto serra. Le emissioni di metano derivano dal processo di decomposizione degli scarti di legno, e dei ceppi lasciati sul terreno, soprattutto in caso di grandi deforestazioni; l'anidride carbonica è contenuta e "congelata" nelle fibre di legno, e viene rilasciata solamente quando il legno non è più utilizzato. Ri-producendo il legno dai rifiuti quindi si evita che l'anidride carbonica e il carbonio contenuti nelle fibre legnose siano dispersi. Per questo su casse e gabbie viene impresso il Codice i riciclo FOR 50 che identifica la tipologia di materiale.

30-04-2021

Continua la salita 

Nonostante il periodo sia già difficile per motivi sanitari, possiamo contare di lottare anche nel lavoro, gli ordini non diminuiscono, i prezzi salgono e la materia prima manca!
Anche nel mondo del riciclo vi sono problemi di approvvigionamento per cui i tappi in truciolare compresso sono irreperibili nelle quantità desiderate e di conseguenza anche i morali con cui sezionare i tappi in legno. 

6 Aprile 2021

Corriere.it pubblica un report della situazione attuale della materia prima, il mercato è proiettato ad un aumento di costo a doppia cifra, poca reperibilità di semilavorati e difficoltà nelle produzioni.

https://www.corriere.it/economia/aziende/21_aprile_06/i-prezzi-legno-impazziscono-colpa-stati-uniti-cina-aziende-italiane-soffrono-c2fe8038-8f18-11eb-a5c9-f2c86d18b040.shtml




Report Pallet in legno

11-03-2021 - Repubblica.itIl pallet in legno viene riconosciuto come migliore soluzione, il mercato lo preferisce alla plastica per diverse motivazioni.

Problematica Diffusa - Mancanza materia prima

Febbraio 2021Come da tempo comunicato ai nostri clienti, il mercato della materia prima LEGNO è molto in subbuglio, vi è un aumento spropositato dei prezzi e nonostante ci ritroviamo OBBLIGATI ad accettarli la materia prima non è facilmente reperibile e non è certa fino " all'entrata in azienda del camion in consegna ".
Il Sole 24 Ore certifica la situazione nell'articolo riportato a fianco.


Certificazione FITOK 

Febbraio 2021

M-Imballaggi supera il controllo per l'omologa e la licenza all'uso del marchio FITOK con numero identificativo IT-08-096.
Siamo produttori di imballaggi in legno con magazzino misto ( soggetto 7.2 ) e commercianti di imballaggi e semilavorati a norma ISPM15 FAO.

Siamo Operativi

1 Febbraio 2021 l'operatività di M-Imballaggi è realtà.Ci trovate in Via Fleming 4 a San Giovanni in Persiceto ( Bo ).
Il servizio di consegna della merce viene affidato a un vettore nelle sole giornate di martedì e giovedì, 
per altre richieste scrivere a commerciale@m-imballaggi.it